lunedì 3 Ottobre 2022
Home#innovazioneAgrigento: al Teatro Pirandello la tecnologia incontra il territorio

Agrigento: al Teatro Pirandello la tecnologia incontra il territorio

L'evento "Dall'Antica Akragas all'Agrigento Innovativa" ha dato il via al Datafactor, progetto per collaborazione su ricerca e sviluppo di soluzioni innovative

Nella splendida cornice del Teatro Pirandello di Agrigento, venerdì 25 giugno è stato presentato l’evento dal titolo “Dall’Antica Akragas all’Agrigento Innovativa”. L’incontro tra la tecnologia più avanzata e la cultura locale ha dato spunto ad un momento di riflessione, sull’uso consapevole delle moderne tecnologie, sulle competenze professionali e sulla valorizzazione della cultura del lavoro nella propria regione. Un momento di riflessione, quello di ieri, introdotto dal saluto istituzionale del Sindaco di Agrigento Francesco Miccichè e inserito nell’ambito della presentazione del libro “L’Addestratore di Robot”.

Un affascinante thriller, ambientato nelle campagne agrigentine, scritto da Giuseppe Bordi per introdurre i giovani in modo divertente e creativo nel mondo dell’intelligenza artificiale. All’evento presente, tra gli altri, l’Assessore all’Istruzione e Formazione Professionale della Regione Sicilia, l’On. Roberto Lagalla il quale, nello scrivere la prefazione del libro, si è soffermato sull’importanza dell’uso consapevole delle tecnologie digitali da parte dei più giovani. La presentazione del libro rientra in un’iniziativa istituzionale, non a scopo di lucro, di TopNetwork Spa. Parte del ricavato della vendita sarà, infatti, devoluto in beneficenza.

L’evento, patrocinato dal Comune di Agrigento è stato promosso ed organizzato da TopNetwork,società di servizi ad innovazion tecnologica, in rappresentanza della quale erano presenti l’Amministratore Delegato Franco Celletti e Marco Taurone, Business Development Manager Sud Italia. Un evento organizzato per ringraziare le istituzioni locali e la Regione Sicilia per l’accoglienza ricevuta nell’ambito del progetto Datafactor. Il progetto, cofinanziato dal Mise e dalla Regione Sicilia sta generando, come ribadito dai relatori, in ambito locale un aumento della produzione, crescita dell’occupazione, incremento del livello di know-how nell’ambito Ict crescita economica locale.

Nell’ottica di forme di collaborazione su ricerca e sviluppo di soluzioni innovative sono stati previsti, sempre nell’ambito del progetto Datafactor, degli accordi con le università siciliane in rappresentanza delle quali ieri ha preso parte all’incontro il Prof. Marco Romano, docente di Imprenditorialità e Business Planning presso il dipartimento economia e impresa dell’Università degli studi di Catania. Collaborazione quella con le Università finalizzata, inoltre, all’inserimento nell’organico di neolaureati provenienti dagli atenei siciliani.

A chiudere i lavori, l’intervento di Giovanni Lo Faro, area manager direzione operativa tirrenica di Gi Group Spa, società leader di lavoro interinale, il quale secondo il principio di valorizzazione della cultura del lavoro in Sicilia, ha illustrato la realtà delle Accademy. Percorsi destinati a formare i futuri professionisti dell’information tecnology, figure professionali sempre più richieste dal mercato del lavoro.

spot_img

PRIMO PIANO

IN EVIDENZA