domenica 14 Agosto 2022
Home#innovazioneFirst Round: al via le candidature per startup nel Sud

First Round: al via le candidature per startup nel Sud

Al via le candidature al progetto promosso da Invitalia ed Entopan Innovation per il sostegno di startup e imprese del Mezzogiorno. La scadenza per presentare la domanda è fissata per il 15 giugno 2021

First Round è una nuova opportunità a sostegno dello sviluppo imprenditoriale del Sud Italia. Il progetto è rivolto a imprese e startup innovative da costituire o già costituite, con sede in Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna, Sicilia o in uno dei 116 Comuni compresi nei territori a rischio sismico del Centro Italia (Lazio, Marche ed Umbria). Il progetto nasce dalla collaborazione strategica tra Invitalia, l’Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa, ed Entopan Innovation, incubatore, acceleratore e hub di open innovation.

Perché nasce First Round

Negli ultimi anni si è delineata una cornice normativa favorevole alla nascita e alla proliferazione di startup innovative. Tuttavia è forte il divario regionale: il 60% dell’ecosistema dell’innovazione è concentrato in cinque regioni (Lombardia, Lazio, Veneto, Emilia Romagna e Piemonte), e il 30% delle startup si trova nelle città di Roma, Milano e Torino. La limitata presenza di startup nelle regioni del Mezzogiorno scaturisce dalla mancanza di un’interconnessione tra reti e sistemi innovativi, elemento indispensabile per favorire la competitività territoriale e l’attrazione di investimenti e capitale umano.
First Round nasce dall’esigenza di colmare il gap economico, digitale e culturale tra il Nord e Sud del paese, che affonda le proprie origini nella mai risolta questione meridionale e che si è acuito ulteriormente nell’ultimo anno. L’obiettivo strategico del programma è l’incremento della qualità e della quantità delle candidature della misura agevolativa Resto al Sud, l’incentivo promosso da Invitalia volto alla nascita e allo sviluppo di nuove attività imprenditoriali e libero professionali nel Mezzogiorno e nelle aree più fragili del paese.

Come funziona il progetto

First Round prevede un percorso di accompagnamento per l’avvio, il consolidamento e l’accelerazione di startup o per l’introduzione di prodotti e servizi innovativi in cinque aree d’interesse: Salute, Benessere e Stili di Vita, Energy e Circular Economy, Smart Manufacturing, Agroalimentare e Industria Culturale e Creativa.

I soggetti possono presentare la propria idea entro il 15 giugno. La fase di valutazione a cura di Invitalia avverrà durante l’estate, ed entro il mese di settembre sarà presentato l’esito delle candidature. La proprietà intellettuale dei progetti presentati rimarrà di proprietà dei partecipanti.

Il programma First Round prevede un finanziamento, dal valore massimo di 200.000 euro, costituito per il 50% da un contributo a fondo perduto erogato da Invitalia, e per il restante 50 % da un finanziamento bancario agevolato a tasso fisso della durata di 8 anni – di cui 2 di preammortamento – e garantito per l’80% dal Fondo di Garanzia per le PMI. Invitalia si farà carico degli interessi bancari maturati, che saranno restituiti direttamente ai beneficiari.
Inoltre, è previsto un contributo a fondo perduto dal valore di 10.000 euro per ogni socio possessore dei requisiti anagrafici (fino ad un massimo di 40.000 euro) per le attività esercitate in forma societaria.

Giorgia Caianiello
Ho conseguito la laurea magistrale in Governo e Politiche alla Luiss Guido Carli di Roma. Sono appassionata di libri e cultura classica. Nel tempo libero scrivo poesie e corro.
spot_img

PRIMO PIANO

IN EVIDENZA